17 febbraio,Emily del Teatro Patalò al Cine Teatro Nuovo di Capodarco

‘Anche se tengo la tua lettera fra le mani io non sto toccando te’

All’età di quarant’anni la poetessa americana Emily Dickinson si chiuse definitivamente nella sua stanza, lavorando incessantemente alla sua opera poetica che tuttavia scelse di non pubblicare. Nelle sue lettere, con le quali intrattenne rapporti di cura, d’amore e di dialogo con il mondo, a chi le chiede il perché di questa scelta risponde di preferire alla fama questa condizione a ‘piedi scalzi’. Alla sua morte, la sorella trovò un cassetto pieno delle sue poesie, trascritte in piccoli fascicoli. In mezzo alle sue carte, furono trovati 52 frammenti scritti su buste già usate. Queste buste di carta sopravvissute al tempo sembrano messaggi gettati ai venti del futuro, indirizzati a nessuno e a tutti contemporaneamente. Le parole diventano un dispositivo per evocare l’immateriale. Come “ali di carta capaci di far comunicare il tempo e l’eternità, scarabocchi di parole che sembrano impronte fossili di uccelli preistorici”.

AL RIPARO DI UN TETTO DI FORTUNA
Per un teatro incrinato, disattuale e popolare

al riparo d’un tetto di fortuna,

accendersi postumi, come una parola.

(Arsenij Aleksandrovič Tarkovskij)

AL RIPARO DI UN TETTO DI FORTUNA è un progetto del Teatro Rebis, una programmazione rizomatica tra vari spazi teatrali marchigiani, connotati dalla direzione di artisti e operatori culturali indipendenti e coraggiosi, che da anni stanno approfondendo un lavoro di educazione e promozione artistica nelle comunità di riferimento, fuori dai compromessi del mercato dell’intrattenimento.

Una stagione carsica, che s’insinua nelle stagioni ufficiali o ne costruisce di proprie, in dialogo con le necessità sottili, fragili dei territori – una stagione semplice, formata da pochi titoli, pochi artisti che si muoveranno nei vari teatri, proponendo spettacoli sia per l’infanzia che per un pubblico adulto, spesso per entrambi insieme, coinvolgendo scuole, associazioni locali e cittadinanza.

Spettacoli con un forte legame con il patrimonio letterario europeo e non solo, rielaborato secondo forme e stili propri della ricerca teatrale, unendo cioè lo studio del classico alla sperimentazione linguistica e stilistica, la cura artigianale del fare alla visionarietà dell’immaginario proposto.

Oltre al Teatro Rebis, nei prossimi mesi gireranno le Marche con i loro spettacoli il Teatro Patalò di Santarcangelo di Romagna e il Teatro Medico Ipnotico di Parma.

VENERDI’ 17 FEBBRAIO H. 21.15
CINE TEATRO NUOVO DI CAPODARCO (FM)

all’interno del progetto AL RIPARO DI UN TETTO DI FORTUNA
a cura del Teatro Rebis
in collaborazione con Circolo del Cinema Metropolis

TEATRO PATALO’
EMILY

Il Giardino della Mente

dagli ‘Envelope Poems’ di Emily Dickinson

di e con Isadora Angelini
e con Luca Serrani

TEATRO REBIS

Vicolo Cassini 66

62100 Macerata

CONTATTI: 340 4666795

Clicca per leggere 17 febbraio,Emily del Teatro Patalò al Cine Teatro Nuovo di Capodarco su Iltabloid.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Sull'autore

Vedi anche