Albano, Bizzoni, Rifondazione Comunista: “La povertà non è un crimine”

Rifondazione Comunista federazione Castelli, Colleferro, Litoranea partecipa ed aderisce alla manifestazione Promossa dalla “rete delle città in comune” contro i decreti Minniti–Orlando su immigrazione/ respingimenti e  sicurezza urbana, che a Roma si svolgerà sabato 8 aprile a piazza santi apostoli, dalle ore 10.30 fino alle ore 14.00.

“I decreti che realizzeranno una deviazione autoritaria dello Stato, – afferma Marco Bizzoni segretario della federazione PRC Castelli –  inseguono chi soffia sul fuoco additando come responsabili dell’insicurezza i soggetti più deboli, alimentando la guerra tra ultimi del mondo e lavoratori. La povertà non può e non deve essere considerata un crimine.”

Con i decreti Minniti–Orlando in approvazione si determinerà una situazione in cui chi è socialmente in difficoltà, italiano o meno, potrà essere soggetto ingiustamente a detenzione, deportazione,  rinvio forzato nei luoghi di origine, costringendo tutti costoro a rifugiarsi nella zona grigia delle illeicità e, in tal modo, amplificare i problemi che il decreto dice di voler risolvere.

Dobbiamo fermarli, i problemi derivanti dalla povertà non possono essere risolti combattendo i poveri. Il PRC invita i cittadini, i lavoratori, i democratici a partecipare all’iniziativa che si terrà a Roma. Invita, altresì, gli amministratori locali a rifiutare la “tolleranza zero” implicita in questi decreti e ad impegnarsi nella costruzione di percorsi di convivenza e inclusione sociale, rivendicando dal governo risorse economiche per affrontare autonomamente i bisogni sociali nei propri comuni.

 

Clicca per leggere Albano, Bizzoni, Rifondazione Comunista: “La povertà non è un crimine” su Iltabloid.

(Visited 6 times, 1 visits today)

Sull'autore

Vedi anche