Vigna Clara, Piccolo-De Luca-Di Matteo, PD: “Ferrovia bloccata da un anno, decisione del TAR incomprensibile”

“A Roma malgrado sia soffocata dal traffico e dallo smog, sottoposta a infrazione europea per superamento inquinamento (record di 71 auto ogni 100 abitanti a fronte della media europea di 38 auto ! ) la cura del ferro e in primis l’anello ferroviario, si è fermata da anni per l’insipienza politica e ad oggi come nel caso di Vigna Clara per assurdo e infondato ricorso di due cittadini(inquinamento dell’aria dei treni elettrici !!!) e incomprensibili decisioni del TAR. Da oltre un anno dopo importanti lavori di ripristino da parte di RFI è pronta per entrare in funzione la tratta di ferrovia Vigna Clara –Valle Aurelia che consente di chiudere un importante tratto dell’anello e raggiungere in pochi minuti (con le fermate di Valle Aurelia, S. Pietro, quattro venti, Trastevere-Ostiense ) la stazione di Ostiense e il collegamento con metro A a Valle Aurelia e metro B ad Ostiense) A causa del ricorso al TAR di due cittadini questa opera è stata bloccata in attesa del parere di una commissione della durata di tre mesi di prof. Universitari della Sapienza, rinviando la decisione alla udienza di Ottobre 2017. “In questo modo – commenta la consigliera del Pd Capitolino Ilaria Piccolo – si blocca un tratto importante di trasporto pubblico su ferro vitale per quel quadrante della città e si espone l’infrastruttura ad una nuova azione di degrado e vandalismo dopo che faticosamente è stato riattivato un tratto della ferrovia di completamento dell’anello ferroviario”.

Per Athos e Luca – responsabile del Forum Ambente del PD – le motivazioni del ricorso che bloccano l’attivazione del servizio ,dichiarate infondate dallo stesso tribunale, sono incomprensibili come la nomina della commissione che comporterà danno erariale per lo stato e un mancato servizio pubblico ai cittadini che attendono dal 1990 il ripristino della ferrovia”.

Ilaria Piccolo e Athos De Luca responsabile Forum Ambiente e Leonardo Di Matteo ,Forum trasporti e mobilità, aderiscono alla manifestazione e alla petizione popolare ai ministri dell’Ambiente e dei Trasporti e al sindaco di Roma per l’urgente entrata in esercizio della linea e giudicano scandaloso che in una città al collasso dei mezzi pubblici, con le mancate decisioni sulla metro C ,con i gravi problemi di Atac, senza adeguate nuove corsie preferenziali, con la carenza di piste ciclabili, con un piano filobus bloccato, senza nuovi progetti e iniziative per una mobilità sostenibile (non state più ripristinate neppure le navette elettriche del centro !) qualcuno tenga ferma l’apertura di una ferrovia urbana strategica per la città pronta da un anno. “E’ urgente –conclude De Luca-che ciascuno in questa città si assuma le proprie responsabilità di fronte all’interesse pubblico, sia coloro che realizzano le opere ma anche coloro che nelle istituzioni sono chiamati a controllarne la sicurezza e regolarità: La vicenda di Vigna Clara è la cifra drammatica dello stato in cui si trova la nostra città “

Sabato 8 Aprile –ore 11 – P.zza Diodati -Stazione Vigna Clara protesta cittadina

Clicca per leggere Vigna Clara, Piccolo-De Luca-Di Matteo, PD: “Ferrovia bloccata da un anno, decisione del TAR incomprensibile” su Iltabloid.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Sull'autore

Vedi anche